Loading...

lunedì 30 dicembre 2013



Original Cover is a gatefold   2013 : un anno "Digitale"

(30.12.2013) E già ! Sono passati ben 30 anni da quando Time Magazine, nel 1983, nominò Machine of The Year il Personal Computer. E' – più o meno – da quel momento che ha inizio la Rivoluzione Digitale ... è più o meno da quel momento che i Costruttori di Computer e qualche geniale inventore di software cominciano a cambiarci la vita . Che dire poi dell'avvento di Internet : nel 1987 erano connessi in rete 10.000 computer ; nel 1993 compare Mosaic, il 1° browser; nel 1996 i computer connessi sono 10 milioni ... oggi sono 3 miliardi e a loro si aggiungono 3 miliardi di dispositivi mobili. Qualcosa è cambiato, non c'è dubbio.
 
La Rivoluzione Digitale, a ridosso del suo 21esimo anno d'età , nel frattempo si è arricchita di Protagonisti e Comprimari. Alla coppia iniziale hardware-software si sono aggiunti decine di altri ruoli fondamentali, tra i quali brillano i servizi di E-Commerce e E-Banking, i Motori di Ricerca, i Social Networks, i Blogs, i Siti di informazione, le Tv online e i loro antagonisti : hackers e pirati.

mercoledì 30 ottobre 2013

Google Glass ! Ahi , Ahi ! Una minaccia alla privacy e alla segretezza ?


30.10.2013
SCHEDA DATI

Proprietario : Google Inc. / fabbricante : Foxconn / famiglie tecnologiche : realtà aumentata, display ottico da testa, dispositivi e computer indossabili.
Disponibile da febbraio 2013 in Usa solo per sviluppatori e sperimentatori
Disponibile sul mercato Consumatori: dal 2014
Prezzo di lancio : versione Explorer $ 1500 – versione per consumatori $ 300-500
Sistema operativo : Android ( 4.0.4 )
Capacità di stoccaggio : 16 GB di flash totale ( 12 GB di memoria utilizzabile )
Memoria : 1 GB di RAM
Schermo: 640×360 pixel (equivale a 25 pollici visti da 2,5m.)
Suono: a conduzione ossea ma si parla anche di un auricolare mono
Comandi : vocali attraverso il microfono, accelerometro, giroscopio, magnetometro
Controllo : Touchpad (lungo la barretta laterale degli occhiali), app. MyGlass da telefono
Fotocamera : 5 MP (foto), 720p (video)
Connettività a Rete Web : Wi-Fi 802.11b/g, Bluetooth, micro USB
Peso : 50 grammi

 Temo il giorno in cui la tecnologia supererà la nostra interazione umana. Il mondo vedrà allora una generazione di idioti. (Albert Einstein)


Basta guardare
attentamente la scheda dati per capire, anche se non siete grandi esperti, che non si tratta solo del nuovo gadget tecnologico di inizio secolo, ma di un potente strumento digitale miniaturizzato. Da guerra metropolitana? Protagonista di future rivolte e controrivolte di piazza ? Forse no, anche se la tecnologia è di ispirazione militare. Comunque da aspiranti 007 certamente sì. Si dice : e' un PC + smart phone da indossare. Ma non è solo così, perchè le sue eccezionali facoltà lo rendono anche pericolosamente ambiguo. Grazie alla tecnologia del riconoscimento facciale Google Glass è infatti in grado di violare segretamente la privacy di quanti appaiono nel suo campo visivo. ”Abbiamo ripetutamente dichiarato che non introdurremo il riconoscimento facciale nei nostri servizi" – diceva il portavoce del progetto Steve Lee a metà maggio, in risposta ai dubbi espressi dal Congresso Usa . Però aggiungeva "a meno che non ci sia una valida soluzione per la tutela della privacy”. Da quel momento le sperimentazioni sono continuate a spron battuto e non sappiamo se si siano individuate forme di tutela diverse da una luce che blinka quando i Glass sono in funzione e/o dal fatto che, come in seguito sostenuto, "se qualcuno ti sta filmando non puoi non accorgertene" .

domenica 15 settembre 2013

SMETTETE DI SPARARE ALTRIMENTI NON VI VENDIAMO PIU' LE ARMI (CHIMICHE)


IL FASCINO DISCRETO DELL'ASSURDO
di Glauco Benigni - 15.09


Il termine assurdo (dal latino absurdus”) è composto dalla particella “ab” (da), che indica allontanamento, e da sardus”, una forma volgare da cui deriva l'antico verbo “sardare” (parlare saggiamente). Il termine vuole pertanto significare tutto ciò che è contrario alla logica e alla ragione, che è paradossale e contraddittorio e che genera sensazioni diverse dalle abituali .

«[...] quanto più queste soluzioni (affermazioni assurde) sono incomprensibili, tanto più alto è il loro rango. Finché si giunge a percepire l'attività di una forza che non sottostà più al (tuo) controllo ma piuttosto è essa stessa che tiene sotto controllo il (tuo) intelletto e il (tuo) pensiero.» ( Gershom Sholem )

La riflessione sull'assurdo condusse il pensiero del Rinascimento alla convinzione che fosse possibile il disvelamento dei segreti e dei misteri grazie all'uso paradossale dell'incomprensibile agli occhi dei profani e tale da apparire chiaro solo ai veri sapienti. La cabala, l'ars inveniendi, la lingua sapienziale, la gematria, sono gli strumenti di quei poteri paramagici che dovrebbero permettere ad alcuni uomini di dominare l'assurdo.

lunedì 12 agosto 2013

NOI, IL G 20 E I NUOVI LEADERS DEI BRIC


Glauco BENIGNI

Il 5 e 6 settembre si terrà a San Pietroburgo l'8° G 20 dei Capi di Stato e di Governo. I Paesi del BRIC chiedono profonde modifiche all'attuale assetto dell'economia globale. Qualcosa di rilevante potrebbe accadere.


Ebbene sì ! Le regole di Pax dell'Impero americano siglate a Yalta e a Bretton Woods sono saltate più volte. Nel 1971, con l'uscita del Dollaro dal Golden Exchange Standard, è crollato tutto l'impianto, figlio della Rivoluzione Francese ed elaborato dalla Massoneria mondiale. Fu in quell'occasione che la volontà di egemonia di una minoranza si manifestò in tutta la sua protervia contro il resto dell'umanità. Il pianeta paga tutt'ora quel progetto diabolico che consente al Dollaro statunitense di considerarsi (al 65%) moneta di riserva planetaria e quindi autorizzato ad essere stampato ad infinito, solo perchè garantito e “coperto” dal bisogno di petrolio degli umani .
Nel 1973 la Guerra del Kippur siglò il II Atto della tragedia. La Nuova Pace venne in qualche modo ridisegnata nel 1989 con la caduta del Muro di Berlino ma nuovamente saltò con lo scoppio di Nasdaq del 1999. Si trasformò in Guerra permanente al “terrorismo” con l'attentato alle Due Torri del 2001 e si conclamò in Nuova Guerra Fredda con lo scoppio della bolla dei Subprime del 2008 e la coda devastante dei derivatives . Dal 6 dicembre del 2012, con l'apertura in Iran del Mercato in cui si compra petrolio ufficialmente “non in dollari” e con il contemporaneo sostegno Russo e Cinese all'Iran in caso di conflitto nel Golfo di Ormuz siamo entrati nell'anticamera del delirio.

Gli scienziati biogenetici promettono cibo per tutti fatto a base di OGM e Cellule staminali. I Cinesi, nel settembre 2011, hanno messo in orbita la propria piattaforma spaziale. La Rivoluzione Digitale consente ad alcuni servizi segreti di spiarci costantemente fin nelle nostre più intime conversazioni e i Big Data che ci riguardano vengono analizzati per conoscere e orientare le scelte della grande anima collettiva. Il Mondo è profondamente cambiato. La nuova scena si chiama genericamente “globalizzazione” .

Nei primi anni di questo secolo, l'1% degli Occidentali, che controllava le risorse del 70% del Resto del Mondo, per continuare a farlo aveva bisogno di una massa sterminata di consumatori. Ma questi consumatori “optimistic” non abitavano l'area Euro-Dollaro. Anzi, i grassi occidentali erano “skeptical” nei confronti del consumo, quindi bisognava cercarli altrove. Dove ? In quei luoghi del Pianeta con i quali si erano avviate trattative e partnership che avevano condotto nel 2001 la Cina ad entrare nella World Trade Organization e che stavano conducendo anche l'Orso Russo nel grande luna park del “free trading”. (Ingresso avvenuto nel 2011-2012)

Bisognava rifare i conti. Riorganizzare il Potere su scala planetaria. Le 13 Famiglie d'Occidente, le brigate Rothschild, il Rockfeller Group, il cartello delle Banche e delle Multinazionali di largo consumo (e tutti i loro maggiordomi) pensarono allora di finanziare in vari modi i Paesi emergenti, e in particolare quelli del Brics, affinchè quei 2-3 miliardi di umani che non avevano avuto ancora accesso al Consumo di massa potessero Comprare, Comprare, Comprare … indebitarsi e Comprare, stabilendo e rafforzando quella sudditanza fondata sul bisogno superfluo dell'umano che vive in condizioni di libera schiavitù, che si muove nella cornice di valori e aspettative proposta dai media mainstream, che accetta più o meno inconsapevolmente una Matrix.
Fumi, bevi alcool, usi molto l'automobile, telefoni molto, ti stravesti, vuoi la seconda casa, le droghe, il sesso e il rock and roll ? Credi nella farmacologia e nella medicina allopatica integralista ? Credi che avrai la pensione e sei pronto a sostenere le guerre facendo finta che sono missioni di pace ? Non hai capito che il “two parties system” è solo un modo furbo per alternare 2 Logge (massoniche o filomassoniche o cattomassoniche o mafiomassoniche) al Governo? Bene! Perfetto ! Sei un mutante socio-genetico ideale. Crederai di poter avere tutto : la Sovranità, la Privacy, la Libertà di pensiero e di espressione, la Giustizia e anche la Dignità. In realtà sarai qualcosa di molto simile a uno schiavo !

Si trattava di fare come in Italia al tempo del Piano Marshall, come in Thailandia e in sud Corea negli anni 80, come in Spagna più recentemente con Aznar and Co. Bastava aprire i rubinetti del gettito finanziario virtuale, offrire prestiti a individui e nazioni, potenziare l'emissione seduttiva e consolatoria dei media, infarcire il tutto con advertising, demonizzare le eventuali opposizioni, congegnare operazioni terroristiche di varia natura. Ma non era proprio così. L'1% detentore del Potere Occidentale, non ostante avesse stabilito solidi rapporti con le diverse oligarchie locali e avesse affiliato o comprato molti leaders, non aveva fatto i conti con le diverse visioni del futuro di alcuni potenti Brahmini : i Cinesi e i Russi soprattutto … per non parlare dell'Islam.

Nel corso della Seconda metà del 1900 in Occidente era successa una cosa imprevista : il liberismo deregolato e integralista per giustificare la propria visione del futuro, orientata dall'individualismo a discapito della difesa del bene comune e delle Istituzioni Pubbliche, aveva lentamente ma inesorabilmente indebolito i Governi a favore dei Mercanti .
All'inizio del nuovo secolo i Brahmini–Politici di ogni nazione del G7 tendevano la mano ai Mercanti per farsi finanziare le campagne elettorali e per farsi costruire piccole-grandi fortune in modo illecito e veloce. E I Mercanti (Finanzieri - Banche – Petrolieri - Multinazionali di largo consumo e Grandi Distributori Organizzati) erogavano denaro ai Politici. Per loro era facile … lo rollavano nelle Borse. Con un click del mouse - espressione di un sì o un no, di un “compro o vendo”- i brokers killers e maggiordomi del Dio Denaro, generavano in breve tempo quantità di valore di scambio pari al Prodotto Interno Lordo di nazioni medie, pari a manovre finanziarie. Era facile. Una parte di quel valore di scambio virtuale finiva nei conti occulti dei Bramini-Politici d'Occidente. Per non parlare dei piccoli Brahmini-Politici delle nazioni africane o asiatiche o sudamericane minori che venivano travolti da tsunami di denaro in arrivo dalla World Bank .
In cambio però i Mercanti chiedevano fondamentalmente 3 cose : a) sistemi di norme favorevoli rese operative dall'azione congiunta del Fondo Monetario Internazionale e della World Trade Organization; b) non pagare le tasse, tanto quanto avrebbero dovuto, grazie al complicato mosaico dei Paradisi Fiscali e delle Off-shore. c) le privatizzazioni. Ovvero la svendita organizzata su larga scala di asset strategici e aziende controllate dagli stati

L'1% era allegro. Faceva fare i film e le serie tv a Hollywood, a Londra , a Parigi inondava la scena di testimonials ambigui ma seducenti che indicavano lo stile di vita da perseguire, di stars che scoppiavano di eroina e pedofilia con al seguito milioni di fans e talvolta addirittura, in forma di fiction, in preda ad una perversa mania di confessione, faceva rivelare a sceneggiatori disponibili brandelli di verità. “Vi prendiamo per il culo così. Le guerre le facciamo per questi motivi . I servizi segreti dei Nostri governanti fanno questo e quello : le scie chimiche, la guerra batteriologica , il progetto Haarp , il traffico di organi e di rifiuti radioattivi , etc...” Tutto “vero-falso”, tutto “fiction” . Tanto che importanza ha ? Noi abbiamo il timone della Storia e disegnamo la geografia . Voi siete semplicemente, anche se organizzati gerarchicamente, solo “civili di nazioni alleate”, schiavi dei vostri vizi e delle vostre pigrizie.

E giunse il fatidico 2008. I Mercanti e il Governo Bush Jr. e i suoi alleati ne avevano combinate tali e tante che l'Occidente doveva per lo meno tentare un nuovo make up. Tra i molti responsabili si individuarono due grandi Banche d'Affari : Merril Lynch e Lehman Brothers. Probabilmente loro avevano solo in mano il testimone in quel momento e più delle altre Banche d'Affari avevano le mani sporche di marmellata. Forse il Governo Usa volle cogliere l'opportunità per prendere le distanze dalle lobbies filoisraeliane, rappresentata dalla Lehman Brothers, che spingevano per un sostegno, pericoloso e impossibile , ai bellicosi progetti del Governo di Tel Aviv nello scacchiere medio orientale. Sta di fatto che la Lehman Brothers venne sacrificata e colò a picco.
Quale conseguenza si aprì in Occidente un ennesimo fronte di guerra fredda : da una parte una vasta porzione della finanza ebraica, che non gradì e dall'altra parte un vasto mosaico di interessi innervati dal bisogno di ridare credibilità all'Impero Usa e contemporaneamente di rafforzare le alleanze con pezzi di Islam e quant'altri antagonisti del Sionismo. L'effetto congiunto delle rivelazioni sui derivatives e della guerra finanziaria provocò nelle Borse l'evaporazione di trilioni e trilioni di dollari, yen, sterline e altre valute. Il mondo si svegliò in preda al terrore : “Aiuto! I nostri risparmi stanno diventando carta straccia !” E, a quel punto, si capì che l'ipotesi non era da escludere.

I Mercanti internazionali, ispirati dal loro atavico cinismo, ritennero opportuno a quel punto attaccare l'Euro. Secondo la Prima Legge Imperiale “chi prende il piatto ha ragione” questa valuta non era difesa politicamente, né militarmente e quindi si poteva depredare. La parte più debole d'Europa venne messa sotto pressione. La Grecia affondò fragorosamente e i PIGS cominciarono a tremare ( e tremano ancora). Sul fronte della finanza ebraica si registrarono episodi rilevanti : tre grandi alfieri del jewish international power subirono attacchi forsennati.
Il 12 dicembre 2008 venne arrestato Bernard Madoff , ex presidente del Nasdaq, con l'accusa di aver ideato una frode da 50 miliardi di dollari. L'11 dicembre 2010 suo figlio Mark venne trovato morto a Manhattan. Suicidio ?
Il 14 maggio 2011 venne arrestato a New York Dominique Strauss-Kahn con l'accusa di tentata violenza sessuale ai danni di una cameriera dell'albergo in cui alloggiava. Quattro giorni dopo rassegnò le sue dimissioni dalla carica di Direttore del Fondo Monetario Internazionale. Il suo progetto di rafforzare la moneta intergovernativa, detta Special Drawing Rights, subì una brusca battuta d'arresto.
Il 23 marzo 2012 Vladimir Putin spiccò un mandato di arresto contro George Soros definendolo un terrorista finanziario. C'è da ricordare che ventuno anni fa, con il suo fondo Quantum, Soros contribuì a portare la nostra economia a un passo dal baratro.

Che vuol dire tutto ciò? In dettaglio è impossibile interpretarlo. La fitta ragnatela di parentele, appartenenze, relazioni, alleanze, visioni comuni ufficiali e segrete, all'interno dell'1% che detiene il potere planetario, non consente di individuare posizioni nette e fronti di scontro definiti. Ciò che accade è ambiguo, sfumato. Fra l'altro: in un mondo multipolare, in cui il soggetto dominante è in crisi, ci si comporta come sulle sabbie mobili. Una cosa è chiara : siamo, già da alcuni anni, in una fase di “si salvi chi può” e “tutti contro tutti” . Ogni giorno gli obiettivi e le strategie vengono riviste anche se, comunque, a certi livelli le cose non accadono casualmente. “E' la Complessità Bellezza !”, direbbe il protagonista di un filmaccio sulla globalizzazione .

Torniamo alla storia. Sin dal 1975 i Ministri dell'Economia delle grandi nazioni si erano incontrati qui e là in occasione di Summit che venivano definiti G 7, poi G 8. Le nazioni del G8 (USA, Giappone, Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Canada e dal 1988 la Russia) rappresentavano il 13% della popolazione mondiale e il 53% del prodotto interno lordo mondiale. Fino all'ingresso della Russia coincidevano esattamente con le aree leader dell'Occidente .
Dal 1999 però, proprio a causa della globalizzazione, si cominciarono a tenere, oltre ai G8, Summit denominati G 20. Non era più e solo l'Occidente a incontrarsi per decidere delle macro questioni economiche, ma i Ministri delle Finanze e i Governatori delle Banche Centrali di 19 nazioni che rappresentavano 2/3 della popolazione mondiale e l'80% del Pil e del Commercio Estero del Mondo. Era un bel cambio di prospettiva. Importanti “esclusi”, tra cui Cina, India, Indonesia, Brasile, più due rappresentanti dell'Islam moderato, quali Turchia e Arabia Saudita, cominciavano a sedersi regolarmente attorno a un tavolo e parlavano.

Nel 2001, in una relazione della Banca Goldman Sachs, comparve una definizione prima sconosciuta : BRIC. Con l'acronimo si intendeva : Brasile, Russia, India, Cina; i 4 paesi che avrebbero dominato l'economia mondiale nei prossimi 50 anni. Vero ? Falso ? Pompato per chissà quali motivi ? Non si sa. Sta di fatto che da quel momento la scena del Potere planetario si arricchiva di nuovi protagonisti. Nel 2009 i 4 si riunirono in Russia e il vertice, presieduto da Putin, si concluse con una storica dichiarazione congiunta : “Crediamo che sia veramente necessario avere un sistema di divise più stabile (del dollaro statunitense), di facile pronostico e più diversificato” . Il guanto della sfida era lanciato. E gli Usa tuttora si rifiutano di raccoglierlo.
La seconda riunione si tenne a Brasilia nel 2010 e a quella prese parte anche il Sud Africa. I BRIC diventavano BRICS. Nel novembre dello stesso anno il FMI includeva i BRIC tra i 10 paesi con diritto di voto più elevato insieme a USA, Giappone , Francia, Germania, Italia e Regno Unito.

Sebbene la dimensione economica dei paesi del BRIC sia comparabile con quella dei paesi del G7, è diverso il Reddito Medio pro Capite dei loro abitanti. Nel 2012 nel G7 si guadagnava mediamente all'anno 37.000 dollari mentre in Russia 17.000, in Brasile 11.900, in Cina 8.500 e in India 3.700. Tuttavia nel BRIC tale valore, dal 2000, è raddoppiato, mentre nel G7 è cresciuto solo del 35%. In estrema sintesi il Prodotto Interno Lordo nei paesi del BRIC – in particolare in Cina e India - si avvia a superare quello del G7, riconsegnando all'Asia il primato che aveva perso nel XIX secolo . La Cina ha superato il Giappone nel tardo 2010 ed è previsto che superi gli USA nel 2041 (dati Goldman Sachs).
Un aspetto altamente rilevante è poi quello relativo al debito pubblico. I BRICS sono poco indebitati rispetto al loro PIL : India 58% ; Brasile 45%; Cina 18% e Russia 6%, niente a che vedere con il debito pubblico dei paesi del G7 che va dal 77% della Germania al 199% del Giappone.

Torniamo al 2008, l'annus horribilis in cui le scorribande dei Mercanti (prevalentemente occidentali) innescano la miccia della Grande Crisi nella quale siamo ancora dentro. Fino a quell'anno, come già detto, si sedevano al tavolo dei negoziati del G8 e del G20, solo i Ministri delle Finanze e i Governatori delle Banche Centrali, cioè i ruoli più prossimi e più coinvolti nelle azioni spericolate della Finanza Globalizzata. Nel 2008 però la musica cambia e per la prima volta, a Washington, si tiene a novembre il primo G 20 dei Capi di Stato e di Governo, un summit che ha una visione dei problemi e un potere decisionale diverso dai precedenti. Da quel momento in poi i G 20 dei grandi Brahmini-Politici si susseguono con intensità e costanza : fino al 2011 si incontrano un paio di volte l'anno, poi la cadenza diventa annuale, ma non viene mai interrotta .

Che vuol dire ? Anche qui valgono le leggi della complessità però un aspetto sembra evidente .
I Politici vogliono e devono riprendere il mano il timone della Storia che per decenni è stato lasciato nelle mani dei Mercanti (Ministri dell'Economia e Finanze e Governatori delle Banche Centrali). Ovviamente l'operazione, visto il groviglio di interessi che incidono sulle diverse facoltà di competenza, non è facile, né indolore . Sta di fatto però che mentre i capi di Stato del G7 erano finiti in totale balia dei loro finanziatori, i nuovi Capi di Stato, soprattutto quelli del BRIC e degli altri paesi emergenti oppongono ferme resistenze allo strapotere dei Mercati e dei Mercanti .
Come si è visto infatti, sin dal 2009 – e la richiesta non è mai decaduta – chiedono che il Dollaro statunitense abdichi dal suo status privilegiato. Il che, oltre ad essere ovviamente duro da digerire per il Governo e per il Popolo USA sarebbe un ridimensionamento colossale per tutti i Mercanti.
Se poi si vanno a vedere i lavori preparatori del prossimo G 20 dei Capi di Stato, che si terrà a San Pietroburgo il 5 e 6 settembre prossimi, si nota una lunga lista di richieste tutte fortemente orientate a disegnare una nuova scena nella quale i sacerdoti del Dio denaro dovrebbero fare diversi passi indietro .

All'ordine dei lavori il BRIC pone infatti : la terza ennesima riforma del Fondo Monetario Internazionale finalizzata a ridefinire la globalizzazione finanziaria e il sistema bancario; un'azione comune che consenta una exit strategy a quegli Stati che stampano valuta all'interno di una politica monetaria non convenzionale ; un cambiamento del ruolo egemone della World Trade Organization, la quale dovrebbe essere ancora il principale regolatore, ma dovrebbe considerare cruciale il contributo delle nuove economie al commercio multilaterale; il contenimento delle misure protezionistiche ; una nuova politica di tassazione che escluda i Paradisi Fiscali e inoltre forti misure anticorruzione .
In sostanza “hands off” ! Bisogna adeguare le Istituzioni Globali ad una nuova geopolitica in cui i pesi delle economie si stanno spostando da Nord-Ovest a sud-est. Pertanto giù le mani dei Mercanti dalla vita dei Popoli. Giù le mani dal FMI, dalla WB, dalla WTO, dalla Banca dei Regolamenti Internazionali. A proposito della WTO un primo segnale di inversione di rotta è già arrivato con la nomina a Direttore Generale del brasiliano Roberto Azvedo, il quale si insedierà il 1° settembre.
Le richieste non sono impraticabili . Per esempio ci si rende conto che interrompere la droga pesante dello stampare valuta ad libitum per qualche stato è difficile e si cerca una specie di metadone per le Banche Centrali in mano ai privati. Basta però con il protezionismo di quei paesi, tra cui gli USA, che chiedono agli altri nessuna barriera per le loro merci e che impongono invece tazi e dogane quando fa loro comodo. Basta con i Paradisi Fiscali anche perchè fin quando i Mercanti non pagheranno le tasse i Governi dovranno bastonare i Popoli e chiedere prestiti alle Banche ….. una loop questa veramente perversa. Un labirinto nel quale i BRIC non vogliono entrare. E infine a proposito di leggi sulla corruzione (un fenomeno questo molto presente sia in Cina che in Russia) : fin quando le pene saranno quelle che sono sia in Occidente che in Oriente sarà facile comprare politici e amministratori del bene pubblico con tutti i danni che ciò comporta .

A questo punto è bene precisare che non c'è da farsi troppe illusioni . Chi chiede queste cose al G 20, fra l'altro con toni e forme altamente diplomatici ( basta leggere i documenti preparatorii per rendersi conto che il gioco delle parti regna sovrano) non è certo una delegazione di NO GLOBAL. Si tratta di politici potentissimi, avvezzi a ogni mediazione, che si chiamano Putin, Medvedev, Xi Jinping, Li Keqiang, Manmohan Singh. A loro si uniscono donne di alto profilo quali Dilma Roussef e Cristina Fernandez de Kirchner e altri potenti fra cui Jacob Zuma. Il comportamento dei leaders occidentali è comunque guizzante e sfuggente. Ancora non si sa come risponderanno Barack Obama, Herman van Rompuy, Josè Barroso, David Cameron e i loro Ministri e Banchieri Centrali, i quali cantano in coro “vorrei e non vorrei”. Chissà che penseranno e faranno e diranno i nostri Enrico Letta , Fabrizio Saccomanni e Ignazio Visco.
La partita è aperta. Stavolta cerchiamo di seguirlo bene questo G 20, in fin dei conti è più importante delle Olimpiadi .

venerdì 19 luglio 2013

L'ORO ALLA PATRIA ... L'ORO CHE GARANTIVA LA MONETA CIRCOLANTE ... L'ORO AMMASSATO IN USA, UK E SVIZZERA PER SALVARLO DAI COMUNISTI ... L'ORO PER LE ASTRONAVI ! MA SOPRATTUTTO L'ORO ITALIANO DOV'E' ? QUANT'E,' DI CHI E' ?


According to the World Gold Council, bullion banks are investment banks that function as wholesale suppliers dealing in large quantities of gold. All bullion banks are members of the London Bullion Market

Read more: http://www.ehow.com/facts_6824846_definition-bullion-banks.html#ixzz2YfVJLHNE


Glauco Benigni 19.7.2013 


PRIMA PARTE 
Recentemente l'Oro è tornato ad essere un tema rilevante e strategico nel dibattito mondiale . “La notizia che la Germania vuole rimpatriare parte delle sue riserve auree dagli Usa e dalla Francia – scrive Robert Lenzner, ex banchiere e oggi analista di Forbes – fa molto preoccupare, perchè è il primo grande segnale che la fiducia tra le Banche Centrali del mondo si sta deteriorando” E quando la fiducia si incrina non si sa mai come va a finire.
L'episodio non è isolato. Sono tanti i Paesi che negli ultimi 50 anni hanno ricoverato il loro oro nei grandi caveau americani e inglesi, ma ora lo rivorrebbero indietro. Tra questi Paesi ovviamente non poteva mancare l'Italia. “Sembra però” che ci siano dei problemi .

martedì 2 luglio 2013

YOUPORN E' DIVENTATO LO SNODO CENTRALE DELL'EROS BUSINESS . DAL CASARECCIO ARTIGIANALE SI RILANCIA SUL PORNO INDUSTRIALE E I SUOI DERIVATI


  Glauco Benigni  -  2.7.2013
Fatevi una domanda. “Quanto è grande il fatturato totale dell'industria e commercio della pornografia?“ Non tanto per fare i conti in tasca a quel gruppo di umani che hanno trasformato il sesso e suoi derivati nel loro lavoro abituale, ma per capire quanto spende la gente nel mondo per “guardare” dal buco della chiave i cittadini onorari di Sodoma e Gomorra e avere in tal modo emozioni spesso considerate proibite. Bene.

sabato 22 giugno 2013

La privacy è stata abbindolata, sedotta e stuprata da bambina e ora, i suoi stupratori travestiti da padri di famiglia ne fanno mercimonio.


  Glauco Benigni
                                                           22 giugno 2013

Secondo Marlon Brando la privacy non era “semplicemente un diritto, ma un prerequisito assoluto per vivere“. Per contro, la scrittrice e regista cinese, Xiaolu Guo, si chiede: “ perchè le gente ha bisogno della privacy ? Perchè è cosi' importante ? In Cina ogni famiglia vive insieme: nonni, genitori, figlie, figli e tutti i parenti. Si mangia insieme, si parla di tutto e si divide ogni cosa . La privacy rende la gente sola e distrugge le famiglie.” E' evidente che molte sono le possibili interpretazioni del concetto e ogni interpretazione illumina una piccola porzione di un'area sterminata. Di certo quando il giurista Louis Brandeis, insieme a Samuel Warren, scrissero nel 1890 The right to Privacy, formulando il primo nucleo di pensiero moderno che avrebbe condotto alle attuali Leggi sulla Riservatezza e Protezione Dati, non pensavano di aver piantato il seme di quella che sarebbe diventata una fitta boscaglia piena di rami intricati e foglie che dondolano nel vento della Storia .

IL DATAGATE SCUOTE GLI USA. LA NATIONAL SECURITY AGENCY "SORVEGLIA" CHI VUOLE ... ANCHE I CITTADINI STATUNITENSI. "MOTIVI DI SICUREZZA..." DICE IL GENERALE ALEXANDER. E INTANTO LA "TALPA" FA SAPERE DA HONK KONG...

Glauco Benigni
14 giugno 2013 

“La mia paura più grande – dice Edward Snowden all'intervistatore di The Guardian che gli pianta in faccia la telecamera in un'anonima stanza d'albergo - è che niente cambi”. Tragica visione della Storia. Ma.. non sarebbe la prima volta.
Per autoconservarsi il Potere, da che se ne ha memoria, ha usato a suo favore ogni complessa ed estrema informazione e ogni strumento e facoltà noti alla specie umana. Sul piano strategico: le conoscenze militari, tecnologiche, chimiche, etc... sul piano tattico: la tortura, l'ipnotismo, la menzogna ben orchestrata, il doppiogioco, etc... Laddove scoperto il Potere, nelle democrazie contemporanee, giustifica il suo operato affermando che lo fa per la Sicurezza del Popolo che lo ha chiamato a governare. E il Popolo, complice inebetito, fa finta ogni volta di sorprendersi e di indignarsi quando le informazioni, gli strumenti, le facoltà, i metodi orrendi e impensabili vengono resi noti.

lunedì 10 giugno 2013

MINISTORIA DEL MARKET OF TREASURY SECURITY DI LONDRA DOVE I VALORI DEGLI SPREADS OSCILLANO CONTINUAMENTE. TUTTO INIZIA IN ITALIA NEL 1988 PER VOLONTA' DI CIAMPI E AMATO ...


Glauco Benigni 
10.6.2013 


MTS – Dove le banche fanno la "mattanza" dei bonds europei 

L'argomento appare ammantato da fitte nebbie. E' difficile trattarlo in linguaggio corrente in quanto le scarse fonti sono costellate da definizioni tecnofinanziarie angloamericane. La sua storia inoltre è innervata da scelte e decisioni politiche spesso inspiegabili. Una questione da Iniziati veramente “esoterica”, nella quale “pochissimi”, come vedremo, hanno messo e mettono le mani. Una questione però da divulgare, in quanto ogni giorno, i suoi esiti generano pesanti ricadute sugli Stati (ex Sovrani) e sulle famiglie che abitano in Europa. Su milioni di individui che sono inconsapevolmente, ma al dunque, i “prestatori di ultima istanza“ del Debito Sovrano e quindi i garanti dei cambialoni, detti Bot e CCT, che gli Stati danno alle banche in cambio di denaro.
Questa è la mini-Storia di Sua Maestà lo SPREAD e del luogo virtuale dove i suoi valori oscillano incessantemente. Una Storia che, “stranamente”, non è mai comparsa con la giusta evidenza nei media mainstream. Una storia le cui origini risalgono ormai a 25 anni fa e i cui protagonisti rimangono grossolanamente “evocati”. Li chiamano i Mercati. Una definizione che assicura un'impermeabile anonimità …in particolare a uno dei mercati : il famigerato “secondario di Londra, noto nei Pubs della City come Jack lo Squartatore.
Se si effettuano delle ricerche però, affiorano nel web antiche traccie di gesti e decisioni rilevanti .

mercoledì 5 giugno 2013

Per il Bilderberg è scattata l'Operazione Trasparenza e i Guru della Controinformazione in Rete si accampano intorno all'Hotel dove si tiene il 61esimo meeting del Club.


Glauco Benigni 
5 giugno 2013



Ebbene sì. Stando alle informazioni che circolano, il Club Bilderberg ha ritenuto opportuno convocare una delle sue riunioni: la 61esima dalla fondazione avvenuta nel 1954. L'incontro si tiene da domani 6 giugno, al 9 giugno presso il Grove Hotel a Watford: una ridente località dell'Hertfordshire, Inghilterra. Il Grove Hotel è “uno dei migliori alberghi del mondo” – almeno così lo presenta il suo sito – posto a circa mezz'ora di strada dal centro di Londra. Offre stanze a partire da 235 sterline. Neanche tanto se si considera, in questo caso, l'alto profilo dei suoi ospiti. Per l'occasione, da 21 diverse nazioni europeee e nordamericane, giungeranno a Watford circa 140 partecipanti. Tra loro: leaders politici, boss dell'industria e della finanza, opinion makers e accademici. La lista dei partecipanti è rinvenibile all'indirizzo www.bilderbergmeetings.org .

mercoledì 29 maggio 2013

I NOSTRI LAPTOP PC, SMARTPHONES, CONSOLLES DI GIOCO E LETTORI MP3 FUNZIONANO GRAZIE A QUEI “MINERALI DI CONFLITTO” COME CASSITERITE E COLTAN ESTRATTI IN CONDIZIONI DI GUERRA E IN APERTA VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI. OGNI GIORNO MILIONI DI AFRICANI, RIDOTTI IN SCHIAVITÙ, LAVORANO NELLE MINIERE CON TURNI DI 48 ORE, PER ESTRARRE LE MATERIE INDISPENSABILI ALLA NOSTRA COMUNICAZIONE IN MOBILITA' .



Glauco Benigni

Ogni giorno milioni di esseri umani, ridotti in condizione di vera schiavitù, estraggono dalle miniere dell'Africa nera rare materie prime. Sono i “minerali di conflitto”: indispensabili a garantire il funzionamento in mobilità di videogiochi, laptop computers, MP3 e smartphones. Si chiamano così perchè quelle miniere possono esistere solo se nella regione c'è guerra.

venerdì 17 maggio 2013

E' in corso un brutto braccio di ferro tra i difensori dei Petrodollari e i loro antagonisti Russi e Cinesi …le navi della flotta di Mosca rientrano nel Mediterraneo per la prima volta dai tempi della Guerra Fredda. E Putin incontra Obama ...


Il (primo) vero giro di boa  è avvenuto 5 anni fa, il 17 giugno del 2008. In questa data, alla 29esima riunione del Consiglio dei Ministri del Fondo OPEC per lo Sviluppo Internazionale, tenuta nella città iraniana di Isfahan, il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, disse all’auditorio: 
 "La caduta del valore del dollaro è uno dei problemi più grandi che oggi il mondo deve affrontare. I danni già provocati hanno colpito l’economia globale, in modo particolare i paesi esportatori di energia. […] Quindi, ripeto il mio suggerimento iniziale, ossia che una combinazione delle più forti monete diventi la base per le transazioni del petrolio, o che i paesi membri (dell’OPEC) determinino una nuova moneta per le transazioni petrolifere."

domenica 5 maggio 2013

ECCO PERCHE' C'E' LA CRISI DELLA PUBBLICITA'... ECCO PERCHE' I MEDIA TRADIZIONALI CHIUDONO



 Glauco BENIGNI 05/05/2013  

C’è la crisi della pubblicità!! C’è la crisi della pubblicità!!” Questa sintesi semplificata di un fenomeno molto complesso si è ormai ridotta a lamentoso mantra da diversi anni e risuona tra azionisti, editori, managers, giornalisti e impiegati di ogni società in cui si trae (traeva) profitto dalla comunicazione ... fino a comparire minacciosa negli OdG dei CdA che minacciano lo Stato di Crisi e dei Comitati di Redazione che si svegliano di soprassalto dal sonno della ragione. Nel frattempo gloriose testate giornalistiche vengono svendute, tv e radio broadcasters tagliano drasticamente i costi di produzione ... e si attende. Cosa si attende? Il miracolo? Certo no! Gli ultimi lampi delle economie, nelle democrazie occidentali, hanno lasciato il posto ai devastanti tornados della finanza globale e al bizzarro altalenare degli spread.
Il segno “più” negli Annual Reports dei media-groups è un ricordo di altre stagioni e, oltre ai media, anche altri comparti industriali tremano. Le industrie licenziano e tremano. Prepensionano baldanzosamente, esodano, tremano... e in ogni caso studiano strategie per ottimizzare gli investimenti pubblicitarii che ritengono indispensabili a mantenere e difendere le proprie quote di mercato.

YAHOO! VORREBBE IL PACCHETTO DI CONTROLLO DEL SOCIAL NETWORK FRANCESE DAILYMOTION, MA PARIGI DICE "NO! EVENTUALMENTE SI CEDA IL 50%"


 
Glauco Benigni  03/05/2013 


Leggiamo oggi sui giornali che il Governo Francese ha impedito – per il momento – la vendita del social network Dailymotion ( 230 milioni di membri)  al motore di ricerca Usa Yahoo! E leggiamo commenti sorpresi dal fatto che uno Stato ingerisca nelle questioni di compravendita tra privati. Ci sembra inevitabile quindi contribuire al dibattito sottolineando alcuni aspetti che restano in ombra .

mercoledì 1 maggio 2013

NEWS CORP: SI DIVIDE IN DUE E MURDOCH SI AUMENTA LA PAGHETTA


  
Glauco Benigni/30.4.2013

“Habemus split”. Dopo inauditi contorcimenti, il Boss dei Boss di Ogni Medium, Mr. Rupert Keith Murdoch, ha annunciato il taglio verticale in due parti del controllato (da lui e famiglia) Gruppo News Corporation. Un arcipelago sterminato di giornali e periodici (175), Case editrici di libri, Studios Cinematografici , Network Tv via etere e da satellite disseminate in ogni continente, e così via, inclusa una presenza nella rete Web. “Allora gente“ - ha detto - “ l'11 giugno ci riuniamo a New York con tutti gli azionisti e votiamo sulla proposta di separazione del Gruppo in 2 parti”.

APPLE E' IN CRISI ? WALL STREET L'ABBANDONA E L'I-PHONE NON CONVINCE PIU'



Glauco Benigni / 29.4.2013  

Come vi sentireste se gli azionisti della vostra Company vi ritenessero responsabili di 280-300 miliardi di dollari Usa volatilizzati a Nasdaq? ( si tratta di 3 manovre dell'ex Governo Monti!) E se qualcuno vi dicesse ? “ Caro, il titolo a settembre 2012 valeva 700 dollari per azione e il 19 aprile 2013 siamo stati comprati e venduti a 387. Fate qualcosa. Otto mesi fa la nostra capitalizzazione era 660 miliardi di dollari, eravamo la seconda Multinazionale del Pianeta dopo la Exxon … che sta succedendo ? Fate qualcosa oppure … andatevene !”

NEL PRIMO ANNIVERSARIO DI GREEN HILL IL MOVIMENTO ANIMALISTA RISCENDE IN PIAZZA


 
  

Glauco Benigni /27.4.2013


Esattamente un anno fa, il 28 aprile 2012 , una dozzina di attivisti del Movimento per la liberazione degli animali fece irruzione nell'allevamento Green Hill di Montichiari in provincia di Brescia. Gli attivisti, di diverse età e nazionalità, liberarono in quella occasione 61 cani di razza beagle che erano destinati ai diversi laboratori dove si effettuano sperimentazione e vivisezione.
13 attivisti vennero rinviati a giudizio e in agosto, dopo una serie di ispezioni, in cui si confermarono diversi reati compiuti dai proprietari e dai gestori dell'allevamento, il totale dei cani trattenuti, circa 2500, vennero dati in adozione dopo il sequestro probatorio deciso dalla Corte di Brescia .

LA "LINGUA FRANCA" DEL WEB NON E' PIU' L'INGLESE ... e lo sarà sempre meno. La Cina, d'ora in poi, chiederà gli indirizzi IP e i nomi di dominio all'ONU


  Glauco Benigni / 19.4.2013

Sembra che il presidente cinese Xi Jinping abbia detto: “Ora basta !” “ Basta con questo Fondo Monetario e questa World Bank egemonizzati dagli Usa. Basta comprare il petrolio SOLO con i dollari perche' questo ha consentito per 70 anni alla FED di farci digerire montagne di carta straccia quale moneta di riserva planetaria. E basta anche con questa Rete Internet che dipende un po' troppo dagli umori del Dipartimento del Commercio Usa”. Sic !

giovedì 11 aprile 2013

UN'ASSOCIAZIONE DI SOCIAL NETWORK ? PERCHE' NO ? ZUCKERBERG CI PROVA, MA ...





Facebook e Youtube , i 2 grandi Social Networks che “autodichiarano” di aver superato la mitica soglia del Miliardo di membri stanno, ovviamente, modificando alcuni aspetti della geopolitica mondiale e in particolare della Politica in Usa. Questi 2 giganti infatti non sono più definibili semplicemente Comunità Digitali perchè il comportamento dei loro membri, e soprattutto il comportamento dei loro Proprietari, li rende trasmutabili in altre macroentità. Stati transnazionali ? Religioni più o meno laiche? Modelli di comportamento e lifestyle globalizzati ? Lobbies di pressione ? Un mix di tutto ciò ? Certamente sì .
Nel caso dei membri, l'ingresso in tali macroentità conferisce di fatto uno status che prima non esisteva. Aprire un account è come ottenere una Carta d'Identità, una sorta di Passaporto. E soprattutto aderire, quasi sempre beotamente, alla mappata di “Terms and Conditions” significa accettare una Costituzione che di democratico ha ben poco.

sabato 30 marzo 2013

IL PRONUNCIAMENTO DELL' "ALMENO"


Trivandrum 30.3.2013 h. 14:00 


“Non c'è dubbio – si legge su un'Agenzia stampa del Kerala, India – il Presidente Napolitano ha chiarissimo il suo ruolo di armonizzatore degli apparenti opposti. Un vero Guru.

Abbiamo visto : un signore con molti anni e molta esperienza , ex comunista – ex neoliberista – (tra poco) ex presidente … abbiamo osservato la sua deflezione oculare e l'abbiamo sentito parlare. Un discorso degno di Ermete Trismegisto, di Yogy Ramacharaka … ispirato alla visione di un Nuovo Ordine Mondiale. Chiarissimo”. “Rimetto tutto nelle mani di Yin e Yang. Si confrontino, come fanno da millenni e se la sbrighino loro“.

Resta da capire chi è Yin e chi è Yang . Secondo alcuni osservatori di Sri Lanka sono le 2 Logge massoniche antagoniste d'Italia: una di ispirazione ex francese–filoeuropea-Bilderberg e l'altra di ispirazione ex scozzese, anglo american–atlantica, le quali, dopo aver giocato alle Elezioni e alla formazione del Governo senza esito costruttivo oggi – giustamente - riprendono in mano il boccino e vedono chi “picchia” meglio e fa filotto sul biliardo italico.

Secondo altri, osservatori più tradizionali: No! Non è così! I due gruppi che verranno incaricati dal Presidente, di cui è chiaro solo che “hanno personalità”, sono il vecchio centro destra e il vecchio centro sinistra, incarnati nei loro ipotetici condottieri ancora non rivelati. I bookmakers inglesi accettano scommesse sul tandem Gianni Letta e Giuliano Amato. Allora c'abbiamo ragione noi dicono gli osservatori di Sri Lanka : “so' ddu' Logge” . Secondo Altri ancora si tratta invece di Shiva e Visnù, chiamati a pronunciarsi in quel breve periodo in cui ancora il Presidente può sentirsi Brahma .
In effetti la situazione non è chiara . Una cosa passerà alla Storia però. Il discorso di Napolitano sarà ricordato come il pronunciamento dell' “almeno”.    

lunedì 18 marzo 2013

LA DEMOCRAZIA LIQUIDA IN PARLAMENTO DIVENTA GHIACCIO





18.3.2013 - Se la Democrazia Liquida sta al flusso particelle/onde come le votazioni in Parlamento stanno alla formazione di corpi solidi (le maggioranze) … se assumiamo che il Movimento 5 Stelle sta alla meccanica quantistica come la Repubblica Italiana, con tutti i suoi annessi e connessi sta alla meccanica newtoniana … se Grillo-Casaleggio stanno ad Heisenberg come gli altri leaders di partito stanno a Newton … ci si rende maggiormente conto di una serie di questioni e si può arrivare a capire che quanto sta accadendo ha in sé il carattere dell'inevitabilità.

1) tutto va bene per il Movimento sin quando Grillo–Casaleggio giocano la partita in una dimensione digitalizzata, caratterizzata dall'indeterminazione: la Rete. Un cybermondo in cui la Rappresentanza si forma grazie a un continuo flusso di partecipazione in progress; in cui le affermazioni di Ognuno, che vale Uno, si esaltano o si annichilano a ridosso delle affermazioni di Un altro che vale Uno; in cui la “direzione” si ottiene (idealmente) quale sommatoria compensata di ogni indicazione. Un posto dove Niente è di Nessuno e Tutto è di Tutti, e dove si trasferisce coscienza e conoscenza ad una velocità prossima a quella della luce in uno Spazio privo di confini fisici. “E' la Rete bellezza”: il nuovo Eldorado della Democrazia Liquida.

domenica 10 marzo 2013

127° MANIFESTO DEL PACIFISMO

di Glauco Benigni

Il Pacifismo e' un atteggiamento mentale che corrisponde ad un livello di evoluzione etico, morale e animico superiore. Uno stato vibratorio della Coscienza individuale profonda che tende ad essere armonizzato con la Coscienza cosmica. Un tentativo concreto di tradurre in realtà e “vivere” alcune affermazioni, apparentemente dogmatiche, quali :

“Ama il prossimo tuo come te stesso” (Gesù)

“l’Uno è nel tutto, il Tutto è nell’uno” ( Ermete, Parmenide, Plotino)

“Non c'è strada che porti alla pace che non sia la pace, l'intelligenza e la verità.” (Gandhi) 

    

venerdì 8 marzo 2013

IL FANTASMA DELLA SOVRANITA'


Popolo, territorio e Sovranità sono gli elementi costitutivi dello Stato moderno. Il Popolo c'è eccome! Quello c'è sempre. Il territorio : c'è quello fisico ma non c'è più quello geopolitico. Lo Stato : si sta sciogliendo in un forno a microonde chiamato Europa dentro un ristorante chiamato Mondo.E la Sovranita' ?


 di Glauco Benigni 

 

Evocare ... (il verbo è importante in questo contesto) la Sovranità Repubblicana Nazionale concepita nel secolo scorso, quale facile soluzione al groviglio di problemi che attanagliano il Paese, è un azzardo da valutare con serietà e forse da evitare. Evocare la Sovranità significa infatti lasciar credere al Popolo che il nostro Stato e il nostro futuro Governo possano “ancora” esercitare libere scelte sul proprio territorio. Io, purtroppo, non credo che ciò sia vero. E pertanto lo ritengo un problema che si va ad aggiungere agli esistenti.

domenica 3 marzo 2013

LETTERA APERTA A CHI DETIENE LA VERITA'


Cari detentori della Verità, sono un vostro inutile lettore ...

della mia inutilità potenziale ho la massima consapevolezza, già dal tempo in cui vennero siglati gli accordi di Bretton Woods e cominciò la Globalizzazione Passiva. La mia inutilità venne confermata dal Presidente Nixon nel 1971 con l'abolizione del Golden Exchange Standard e in seguito in tante altre occasioni. Il 12.2.2013 è stata ulteriormente confermata dalla proposta di President Barack Obama di costituire la Nato Economica che ( mi dicono) essere stata prontamente accolta da Mr. Van Rompuy e da Mr. Barroso. Potrei continuare stendendo una lunga lista di eventi che mi fanno sentire inutile e impotente quali : le decisioni del Gruppo Bilderberg, l'adozione del Fiscal Compact , la costituzione dell'Eurogendfor ma mi fermo. Credo che basti .

Ah, no ! Mi fa sentire inutile anche il fatto che imponenti gruppi multinazionali non pagano le tasse in molti territori da cui traggono profitti .

sabato 2 marzo 2013

UNA SYNDICATION DEGLI UTENTI CHE GENERANO CONTENUTI IN RETE



   

Attenzione ! L'argomento che segue è importante per lo sviluppo della Specie umana digitalizzata. Si tratta del ruolo economico, altamente strategico, che la Pubblicità ha assunto. Si tratta della sua perversa capacità di apparire quale risorsa fondamentale per chiunque voglia produrre (e vivere) di Contenuti (Politica, Cultura, Scienza, etc...) , ovvero tutta la catena dei media : dai MassMedia all'utente attivo dei Social network, al blogger, allo youtuber di successo.
Del rapporto MassMedia / Pubblicità è stato scritto e detto molto. Nulla o quasi è stato scritto invece sul rapporto tra Contenuti Generati dagli Utenti e inserzioni pubblicitarie, a lato o all'interno di tali Contenuti. L'argomento scotta perchè è in ballo il confronto/scontro epocale tra un paio di miliardi di Utenti Web/banda larga e (soprattutto) i Social network che stanno esercitando seduzione su miliardi di umani. E' il confronto/scontro tra il Talento collettivo e Chi fornisce le infrastrutture affinchè tale talento si manifesti, sia riconosciuto e remunerato. E' la Dittatura latente da parte dei Cacciatore di Talenti. Non è più (solo) “a me gli occhi, please” ma : “portami milioni di occhi degli altri, please”, una pratica già abusata dalla tv commerciale oggi conclamata dall'uso incauto della Rete.

venerdì 22 febbraio 2013

EURO - EUROPA SI' o NO ?





  di Glauco Benigni



Europa delle banche ? NOOOOO !!! Non è tollerabile , ormai è stato ampiamente dimostrato.
E allora ? Ritorno alla cara vecchia Italia perchè così facendo si recupera la Sovranità ? Magari fosse così facile .

giovedì 7 febbraio 2013

ETERE NOSTRUM . SE PRODUCI IN ITALIA PAGHI GLI SPOT DI MENO


di Glauco BENIGNI
L’ETERE E’ UN BENE COMUNE DI PROPRIETA' DEGLI ITALIANI
Al momento delle Concessioni Governative ai Tv broadcasters, una percentuale di spot pubblicitari, in ogni frequenza tv, dovrebbe essere a disposizione per legge, SOLO di chi assume lavoratori, produce e paga veramente le tasse in Italia. Affinchè tali soggetti possano accedere alla promozione sul mercato interno a condizioni agevolate.